mercoledì 17 aprile 2013

Cosa si cura con l'agopuntura?

L’agopuntura ha origini molto antiche e, al giorno d’oggi, viene impiegata in tutto il mondo per curare e alleviare i sintomi di numerose patologie; spesso si tende a pensare che possa essere utilizzata per ogni tipo di malattia, in realtà, è l’Organizzazione Mondiale della Sanità stessa ad aiutarci a capire cosa può curare.

Da utilizzare sia a scopo preventivo che curativo, in molti casi permette di ottenere buoni risultati sin dalle prime sedute tuttavia, è necessario sottoporsi a un ciclo di trattamenti perché la risoluzione e la scomparsa di sintomi e malattia divengano definitivi.




Come già detto, l’OMS ha dato alcune indicazioni basate su studi clinici controllati, i cui risultati sono poi stati pubblicati; dopo aver analizzato patologie e risultati, si è giunti a definire malattie, sintomi e condizioni per cui l’agopuntura si rivela efficace ma, sono state indicate anche malattie per cui è necessario approfondire i risultati (sebbene l’agopuntura abbia dato buoni esisti).

Si è giunti così alla conclusione che sia possibile impiegarla efficacemente nei casi di ipertensione e ipotensione, rinite allergica, mal di testa, mal di schiena, dolori al collo, mal di denti, periartrite, gomito del tennista, distorsioni, coliche biliari e renali, epigastralgia, dismenorrea, dissenteria, dolori facciali (compreso il trigemino), sciatica, artrite reumatoide, leucopenia e dolori al ginocchio.

Oltre a ciò, nel periodo della gravidanza può rivelarsi una risorsa essenziale in caso di nausea e vomito, per indurre il travaglio o correggere la posizione del feto.

Corre in aiuto anche in caso di dolori post operatori, depressioni e per contrastare tutte le conseguenze derivanti dalla radioterapia e chemioterapia.

Come detto precedentemente, esistono una serie di patologie e disturbi che, anche se hanno tratto giovamento dall’utilizzo dell’agopuntura, necessitano di ulteriore prove ed esperimenti prima di poter dire, in via definitiva, che questo tipo di cura si possa considerare a tutti gli effetti funzionante.

Innanzitutto le dipendenze da eroina, tabacco, alcool, oppiacei, eroina hanno mostrato di essere contrastate efficacemente poi, a queste si devono affiancare anche problemi acneici o asmatici, epistassi, spasmi facciali, dolori addominali o dovuti a stati cancerosi, colite, artrite gottosa, colecisti, herpes zooster, insonnia, mal di gola, prurito, pertosse, disfunzioni sessuali, infertilità femminile, obesità, prostatite, infezioni urinarie, diabete mellito, fibromialgia, schizofrenia, osteoartrite, dolori legati a esami endoscopici.

Da aggiungere anche la possibilità di trattare varie sindromi: dell’ovaio policistico, premestruale, di Raynaud, di Sjögren, di Tietze e di Tourette.

Considerato che l’OMS non nega al possibilità di ricorrere all’agopuntura anche per cercare di risolvere numerose altre patologie, se ne deduce che si tratta di un metodo terapeutico di indubbia utilità, cui far ricorso per evitare la medicina “tradizionale” o come strumento da accompagnare a cure comuni, come supporto.

Immagine: © NYCTCM

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...