martedì 1 luglio 2014

Menopausa: sintomi, disturbi e rimedi naturali


La menopausa è una condizione naturale, una fase della vita di ogni donna da affrontare con serenità, con la consapevolezza che la sopravvenuta infertilità accompagnata dalla scomparsa del ciclo mestruale non è un demerito o un difetto che la fa considerare “meno donna”.

I sintomi che l’accompagnano sono diversi e, già in premenopausa alcuni si possono presentare; uno dei sintomi principali è la vampata di calore, un’ondata improvvisa di caldo dovuto a un aumento della temperatura interna che provoca sudorazione. Le vampate si presentano all’improvviso, non c’è una causa, un comportamento che dia loro il via; quando colpiscono di notte, non fanno altro che aggravare la condizione di sofferenza legata a un secondo sintomo, l’insonnia.

Non dormire la notte provoca un peggioramento nella qualità della vita della donna che vive così le sue giornate in maniera stanca e nervosa, riversando spesso il suo malessere su coloro che vivono con lei, suscitando battutine sul fatto che i suoi ormoni siano “in fermento”.




Di pari passo vanno cefalea, palpitazioni, pelle e capelli secchi, ansia, irritabilità, secchezza vaginale che può determinare difficoltà nei rapporti sessuali; in questo caso è però sufficiente un buon lubrificante per risolvere la situazioni senza traumi e tragedie.

Odiato da tutte le donne è l’aumento di peso, conseguenza del rallentamento del metabolismo e, purtroppo, la tendenza del grasso è quella di concentrarsi attorno al punto vita e sui fianchi.

In maniera naturale è possibile intervenire su più fronti; pelle e capelli possono essere idratati con del burro di karitè che, se sulla pelle può essere applicato e utilizzato anche come base per il trucco, sui capelli costituisce un'ottima maschera da applicare, lasciare a gire e sciacquare per una morbidezza eccezionale.

Per contrastare l’insonnia, tisane di camomilla, melissa o valeriana, da sorseggiare la sera prima di coricarsi possono tornare utili.

Più in generale, ad agire nel complesso sui sintomi della menopausa ci sono diverse piante; l’aloe vera è una di queste, e, l’assunzione di 2 cucchiaini 2 volte al giorno sembra essere in grado di contrastare molti dei problemi. Lo stesso vale per le tinture madri di cardo mariano e borsa del pastore o dell’argilla, polvere dalle molteplici proprietà che, assunta al mattino a digiuno (mezzo cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua) aiuta a ridurre la sintomatologia.

L’agnocasto, da assumere come tintura madre, più volte al giorno, svolge una funzione importante poiché è in grado di agire direttamente sul rapporto tra estrogeni e progesterone; la tintura può essere assunta fin dal presentarsi dei primi sintomi e, più in generale anche nel corso della vita, in caso di squilibrio ormonale.

Negli ultimi anni si è posto l’accento anche sul trifoglio rosso che riduce notevolmente la sintomatologia consentendo di migliorare la qualità della vita in una fase complessa e delicata come questa.

Più in generale, è bene non tralasciare l’attività fisica, soprattutto lo yoga e la meditazione che sembrano svolgere un ruolo di primo piano per contrastare i disturbi legati alla menopausa mentre, fare l’amore spesso, anche tutti i giorni, aiuta a risolvere o diminuire il problema delle vampate di calore.

1 commento:

  1. Si tratta di un elenco di rimedi utili e meravigliosi. Buona scelta!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...